giovedì 4 gennaio 2018

LA GUERRA DEI BROCCOLETTI 🥦


Foto dal web

Sono giorni ormai che, specie sui social, impazza questa protesta un pò all'italiana diciamocelo. Comincia tutto da qui: dal primo gennaio 2018 infatti, parte l'obbligo di pagare anche i sacchettini (ahhh, bei tempi in cui ne facevamo razzia a piene mani per non acquistare la bustina della spesa ðŸ˜‡), quelli per metterci la verdura e la frutta, per intenderci. Allora la prima cosa che mi viene da pensare è che, anche se impopolare come pensiero, forse, onde evitare uno spreco eccessivo di plasticume vario non è nemmeno una cattiva idea, poi invece penso "ma se prima erano gratis e si sopravviveva lo stesso com'è che ora improvvisamente bisogna pagare"? Sembra una cosa da poco anche se in realtà non lo è. 
Da una stima di Assobioplastiche l'italiano medio da questa nuova splendida legge ne ricaverà una spesa maggiore all'anno dai 4 ai 12 euro in più sulla spesa abituale e ci ricorda anche, sempre Assobioplastiche, che questa legge è stata posta in vigore per una direttiva europea ben precisa per contrastare l'uso indiscriminato ed inutile della plastica. E va bene. 
Molti, proprio sui social hanno deciso di ingaggiare una battaglia personale molto curiosa a dir poco e cioè quella di "prezzare" ogni singolo pezzo di verdura che si vada a comprare con questo risultato, più o meno (vedi foto)


Foto da web

Andiamo ad elencare i pro di questo nuovo metodo di spesa: 1) non pagheremo i sacchetti. 2) Boh.
Andiamo ad elencare i contro di questo nuovo metodo di spesa (e badate che io non ho parenti al governo, magari): 0) Ci sarà uno spreco enorme di carta con relativo adesivo che ricordo è COLLA sintetica quindi inquinante e la verdura e frutta rimarrà INCOLLATA 1) quattro arance le compra un pensionato da solo, chi ha una famiglia di almeno tre/quattro persone dovrà prezzare almeno dodici arance (o broccoli che dir si voglia ðŸ˜±) 2) chi ha una famiglia di almeno tre/quattro persone dovrà prezzare almeno venti patate 3) chi ha una famiglia di almeno tre/quattro persone dovrà prezzare almeno otto banane 4) chi ha una famiglia di almeno tre/quattro persone dovrà prezzare almeno otto finocchi ergo 5) chi ha una famiglia di almeno tre/quattro persone dovrà svegliarsi alle quattro del mattino per andare a fare la spesa per tornare intorno alle due del pomeriggio con una grave perdita di tempo 6) chi ha una famiglia di almeno tre/quattro persone dovrà stare in coda almeno sei ore in cassa con la famigliola a casa che aspetta affamata 7) con questo ameno metodo le cassiere ci metterano almeno quattro volte di più per "passare" la vostra spesa. Sicuri che sia un metodo così splendido? 
Ma a parte questo una cosa mi preme di dire: è vero che non è giusto  pagare una cosa che prima non si pagava (anche se a dirla tutta non disdegnamo, come abbiam quattro soldi, farci una coda di ore per andare a comprarci un cavolo di I-phone X che funziona come un cellulare cinese qualunque e costa come una maserati) e che comunque la scusa della natura da proteggere non regge un gran che visto che produciamo spazzatura non biodegradabile a gogo ma...cercando di avere una visione più ampia proviamo a vedere che governo andremo a votare (mi raccomando fate estrema attenzione!! far salire al potere grilli, lumache, girini e insetti vari ci porterà di sicuro alla rovina altrochè sacchettini, ve lo dice una che sta vedendo lo sfascio in anteprima a Torino), poi guardiamo un attimino anche quel che ci succede intorno e quando dico intorno, dico almeno di guardare qualche kilometro in giro, non solo nell'area del nostro carrello della spesa: ci sono sempre più persone che vengono licenziate a ufo e senza preavviso, vedi qui (clicca su QUI, <---) e sinceramente in questo preciso momento dei sacchetti gliene può fregà de meno. Facciamo estrema attenzione a come trattiamo il prossimo e facciamo attenzione a denunciare i soprusi e le violenze, cerchiamo di tutelare il benessere dei nostri bambini e ce ne sarebbe ancora da dire a palate ma è solo per dirvi che, per carità continuate pure con la vostra personale battaglia o guerra dei broccoletti ma che non sia solo per riuscire a distrarvi da più importanti, gravi e definitivi problemi sociali e non. E come per la monetina nel carrello che, anche se ero bambina ricordo che fu una sorta di scandalo, con un pò di oculatezza in più, ci abitueremo e supereremo anche questo grave scoglio italico.
Perdonate il mio ardire e buona giornata.


Enrica Merlo🐈 04/01/2018

MI MANCANO I FONDAMENTALI

Chi volesse commentare questo articolo (niente insulti mi raccomando ðŸ˜ƒ) lo potrà fare direttamente sulla pagina fb de MI MANCANO I FONDAMENTALI; se lo desiderate CONDIVIDETE a piene mani questo articolo e grazie come sempre per seguirmi.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.