mercoledì 15 settembre 2021

E CHI SE LO RICORDA... OPPURE SI': quella VOLTA che ho lavato per la prima VOLTA i piatti

 


Immagine da Google image


Articolo precedente: http://www.mimancanoifondamentali.com/2021/09/citazioni-caterina-ii-di-russia.html


Ragazzi ci siamo, sta arrivando un cambiamento epocale nella mia vita (parlo di quando avevo quattro anni, per 
ora di cambiamenti epocali nemmeno la più vaga ombra, non vi entusiasmate troppo). Mio fratello è nato il 17 dicembre curioso come sia io che il mio frater siamo nati in mesi assai infausti per quanto riguarda la situazione meteorologica, sarà un caso? Comunque, so che mia madre è all'ospedale, so che mio fratello è nato, ho anche la vaga percezione di una soddisfazione frusciante nel sorriso di mio padre (dopo due figlie femmine potrei anche capirlo, dico potrei, non che lo capisca completamente badate bene). Mettiamola come fossimo in un set cinematografico, meglio teatrale forse. Cucina. Io e mio papà abbiamo appena finito di mangiare, si sente pesantemente la mancanza della mamma, del resto a quattro anni non è che puoi esultare se tua madre non c'è anzi, vi ho parlato della mia sorella maggiore? No. Ve ne parlerò non temete e vi dirò anche del perchè non c'era anche lei quella volta a tavola con noi, niente di drammatico non sfregatevi già le mani, una semplice situazione di routine familiare, più americana che italiana ma va bene lo stesso; dedicherò un racconto a parte su mia sorella benchè, come sto meditando in questo periodo della mia vita, ne meriterebbe parecchi di capitoli, in senso positivo intendo. Ma torniamo a noi. Dunque, luce soffusa, la mia mamma che Dio la benedica, ha sempre avuto la mania del risparmio energetico quindi le lampadine erano sempre un pò "intime", luce soffusa ripeto una cena che non ricordo perchè perdonatemi posso raccontare e ricordare ma non posso certo aver memorizzato quel che mangiammo quella sera, avevo pur sempre poco più di quattro anni. Ad un certo bel punto ci alziamo da tavola, non so di preciso se il giorno dopo saremmo andati a recuperare il simpatico fagottello e mamma o no, comunque io mi offro coraggiosamente di lavare i piatti (col senno di poi avrei potuto andare a giocare in camera mia ma questa è un'altra storia; se riuscite ricordate questa memorabile frase. Più avanti "i piatti" diventeranno il mio contrappasso). Ho preso una sedia, ho inforcato "il faudalin" che in italiano semplicemente indica il grembiulino, quello da legarsi in vita per non bagnarsi o sporcarsi durante le operazioni casalinghe -figuratevi a me arrivava ai piedi- ho avvicinato la suddetta sedia al lavandino, aperto l'acqua calda (con parsimonia mi raccomando che "al gas a custa" -il gas costa-) e ho cominciato a lavare quelle quattro stoviglie che avevamo sporcato durante la cena. Credo non proverò mai più una tale sensazione di beatitudine, di libertà, di volo, sì, di volo perchè è stato come se mi fossi gettata col paracadute da un aereo scoprendo che mi piaceva un sacco. Mi sentivo enormemente orgogliosa di questo mio gesto, mi sentivo GRANDE. Chissà perchè poi quando siamo piccoli abbiamo così voglia di crescere e alla mia età invece tornerei non dico volentieri nel grembo materno ma quasi.



Immagine da Google image


Comunque, sto lavando i piatti per la prima volta nella mia vita e ho poco più di quattro anni e nel frattempo mio padre mi dice: "Mi raccomando fai attenzione che io scendo a staccare il fiocco dal portoncino" ma lo dice in un modo che io mi sono squagliata, ho sentito un enorme affetto nelle sue parole e non solo per la nuova creatura che di lì a breve sarebbe venuta a farci per sempre compagnia in casa, ma anche per me, per la mia mamma, mi pareva addirittura per il mondo intero. Insomma quello è stato IL MOMENTO PERFETTO. Devo aggiungere altro? No vero? So che a qualcuno magari, dai, starà scappando una lacrimuccia o sorriderà benevolo/a sotto i baffi. Per la cronaca e per sdrammatizzare questo mieloso momento da diabete forzato, ve lo ricordate il fiocco vero? Il fiocco che si appende sulle porte quando nasce un bambino vero? (che poi c'è gente che ci appende pure le mercedes ma non stiamo a giudicare) ecco, il fiocco, la luce soffusa, il lavaggio dei piatti, la strana e decorosa calma felice di mio padre, il momento perfetto, altrochè E CHI SE LO RICORDA... me lo ricordo perfettamente e forse dico forse, perchè non ho ancora raccolto completamente le idee, è stato uno dei ricordi più belli della mia infanzia, della mia vita, un momento nel famoso continuum temporale che era giusto fosse lì, proprio lì in quel momento, in quel giorno, quell'anno, quel secolo, quel millennio.


Continuum












Enrica Merlo
per 
MI MANCANO I FONDAMENTALI

15/09/2021

sabato 11 settembre 2021

CITAZIONI: CATERINA II DI RUSSIA

 


Immagine da Google


Articolo precedente: http://www.mimancanoifondamentali.com/2021/09/martina-merlo-celtic-harp-medieval.html


"Se ci amassimo meno saremmo più intelligenti e più allegri. Vedi, sono una persona molto conviviale quando la mia mente è libera, ancora di più quando lo è anche il mio cuore. Mia Gioia, non ci crederai, ma per una buona conversazione sarebbe meglio se l'amore avesse un ruolo minore."

*

Lettera a Grigorij Potēmkin

28 settembre 1774

*

Caterina II di Russia (Catherine The Great, Caterina la Grande)


Citazione tratta da "Caterina II di Russia"

Corriere della Sera

Grandi Donne della Storia

Scritto da Stefania De Nardis

Introduzione Barbara Biscotti




Enrica Merlo
per
MI MANCANO I FONDAMENTALI

11/09/2021

giovedì 9 settembre 2021

🎶 MARTINA MERLO CELTIC HARP MEDIEVAL ZITHER SABATO 11 SETTEMBRE a Rivarolo Canavese 🎼

 

FOTO E LOCANDINA REALIZZATE DA ME


Articolo precedente: http://www.mimancanoifondamentali.com/2021/09/e-chi-se-lo-ricorda-oppure-si-il.html


Vi comunico gioiosamente che SABATO 11 SETTEMBRE potrete trovare dalle ore 8,45 alle ore 12,45 MARTINA MERLO CELTIC HARP MEDIEVAL ZITHER (<--- clicca qui per andare alla pagina facebook) che si troverà a RIVAROLO CANAVESE presso l'area mercatale che divide la zona alimentare da quella merceologica ovvero la SALITA/DISCESA di Via Ivrea per suonare con la sua ARPA CELTICA Briseide come del resto tutti i sabati tempo permettendo. A questo proposito vi propongo una bella schermata della situazione meteo perchè possiate avviarvi a questo bel mercato e a questa bella attrazione musicale a cuor leggero; anche chi dall'estero mi segue (mi pavoneggio) e dovesse trovarsi nei dintorni almeno verrà a saperlo!!



Immagine da Google meteo.


Per la cronaca l'appuntamento dopo Rivarolo di Martina e la sua Arpa sarà lunedì 13 settembre ma riguardo a questa data vi dirò in modo più esaustivo presto. Buona musica a tutti!

Pagina INSTAGRAM "MARTINA MERLO CELTIC HARP MEDIEVAL ZITHER"



Enrica Merlo
per
MI MANCANO I FONDAMENTALI
09/09/2021

lunedì 6 settembre 2021

E CHI SE LO RICORDA... OPPURE SI': Il fatidico, amato terrazzo.

 

Foto mia: IO ovvero Enrica Merlo versione mignon e chignon


Articolo precedente: http://www.mimancanoifondamentali.com/2021/07/alpette-donne-in-musica-con-anna-dari-e.html


Mah, i primi ricordi "consci" della mia vita risalgono a quando mia mamma era incinta di mio fratello, credo, anzi no. Sono un fenomeno mi ricordo di cose avvenute pure prima.

Devo dire quindi, che ho un vivido ricordo di una calda estate sul mio terrazzo dove mia madre presa da amor filiale mi fece un bellissimo "puciu" (un puciu sarebbe l'equivalente piemontese dello chignon in lingua italica o franco/italica) con i miei lunghi capelli rigorosamente biondi prova della quale acconciatura v'è anche una gloriosa foto che conservo da qualche parte oppure ho pubblicato in modo salvifico su facebook con una poesia scritta sotto, oppure, sopresa sorpresa eccovela qua sopra... ero una bella bimbetta già allora nevvero? A proposito della poesia, della chignon, della mia bionditudine, questa foto di cui vi ho detto mi riporta alla mente anche un altro episodio cioè, il mio agnellino plasticoso profumato alla vaniglia (vedi foto). Io non so se le generazioni odierne sappiano di cosa io stia parlando ma esistevano ai miei tempi dei giochi, in forma d'animale in genere di plastica purissima et finissima (e credo pure un pochino tossici, ma vabbè sempre meno tossici credo del vaccino contro il covid), morbidissimi, e financo profumati, di un profumo intensissimo che rimaneva anche dopo svariati lavaggi ed oltre... io ho ricordo di questo agnellino perennemente profumato, non mi cale proprio che codesto abbia mai perso il suo effluvio e pensare che io e lui eravamo assolutamente inseparabili. Ma qualcuno di voi si ricorda di quel che sto dicendo? Un agnellino bianco con tutti i crismi con tanto di lana modellata, ondulata lungo il busto e, se non ricordo male, anche un fiocco, finto ovviamente, colorato d'azzurro intorno al collo e se non mi sbaglio, schiacciandolo un pochetto si poteva addirittura fargli fare una sorta di beeeeeh o verso similare. La cosa che ricordo di più è sicuramente il profumo, questo profumo vanigliatissimo che non so cosa darei per poter risentire almeno una volta nella vita, che nostalgia. Un vestitino rosa, un caldo molto intenso al mattino su quel terrazzo che andava in ombra solo al pomeriggio ed una spartanissimo triciclino rosso se non sbaglio (vedi sempre foto qui sopra). E ne deduco che, se mia mamma aveva tempo per farmi lo chignon era perchè il mio fratellone, un tempo fratellino, non aveva ancora visto la luce.

Un altro episodio terrazzoso fu purtroppo, piuttosto traumatico: munita di biciclettina (in cortile si andava raramente, non sto a spiegarvi, forse prima o poi sì ma per ora preferirisco di no) presi male una curva durante una spericolata pedalata misto Pantani e Schumacher (che Dio li abbia sempre in gloria entrambi anche se uno dei due pare ancora stranamente in vita) e, poichè il mio papà anzichè una normalissima passata di bianco sui muri prediligeva quella roba terrificante che formava piccole bozzoline sui muri in rilievo, finii a strusciare il manubrio contro codesto muro periglioso con il risultato di vedermi divelta COMPLETAMENTE un'unghia, un dolore atroce, un pianto atroce, un bruciore atroce, cacchio cacchio se me lo ricordo bene, e mia madre che esce fuori dalla cucina come un Italo in piena forma, velocità, alta velocità direi che, una volta capita l'antifona mi corca pure di botte. Ti sta bene Enrica e che fai ti diverti? Giochi? Strisci contro i muri più pericolosi d'Italia? Una sberla e pure ben data, una disinfettata veloce (avrei preferito la tortura cinese della goccia sul cranio) e non piangere nemmeno sennò le prendi un'altra volta. Temo che questo episodio stampato a fuoco nel mio cervellino sia un post nascitas fratellum perchè ormai la poca pazienza era esaurita ma facendo parte del "terrazzo" mi è tornato alla mente. 

Il terrazzo di casa mia è stato teatro, devo ammetterlo di numerose mie avventure, piccolo ma, nella mia fantasia di bambina, enorme microcosmo protettivo della mia infanzia (vespe e calabroni a parte, ma cosa volete che siano). Non so se pubblicherò mai sul mio blog questi miei ricordi o meno (eccotelo ahahaha) ma se lo farò, lo giuro solennemente, tenterò di creare una sorta di continuum temporale. Sempre che nella mia vita un continuum esista a volte ho qualche dubbio. Comunque ero proprio bella in chignon e questo mi riporta alla mente un altro episodio tutt'altro che felice, e mi riporta alla mente tutt'altro che uno chignon anzi mi riporta alla mente una bella rasata alla cucuzza ma questo ve lo racconterò a suo tempo, rispettando il continuum, venerando il multiverso, oppure ripudiandolo, oppure essendo felice della sua eventuale esistenza pechè pensate un pò se uno potesse vivere ad cazzum ehm scusate, cioè volevo dire, così tipo un frullato che il passato diventa presente, il presente diventa passato, adesso dove sto, non lo so cacchio se si potesse io quell'unghia forse non me la sarei staccata di netto e non mi sarei beccata quello scapaccione epocale, cavolo se così fosse quando mi tocca passare il mocio potrei passare in un altro multiverso e andare, che ne so, a funghi. Boh, forse mi faccio un pò troppo suggestionare da mia figlia e dagli Avengers. Ah perchè dimenticavo, io sto a dirvi di quando avevo quattro anni a malapena ma capita che nella confusione spazio temporale io abbia una figlia ventitreenne che suona l'arpa celtica e la cetra medievale, ha i capelli rossi e va in giro perennemente, estate ed inverno con gli scarponi da montagna della decathlon però quando suona sembra una fata, una principessa (beh suonasse l'apa celtica con gli scarponi credo mi sentirei parecchio in colpa per il suo equilibrio psico fisico, almeno quello mi è stato risparmiato). Insomma questi sono ricordi... belli o brutti che siano sono ricordi e la mia vita, ora che sto facendo mente locale sembra un pò un misto tra "Cent'anni di solitudine" e "Bar Sport". Messa maluccio eh? Continua... (anzi continuum ahahahaha).


Spero di non avervi tediati e vi informo simpaticamente che codesto racconto è protetto da copyright ma davvero davvero, nel senso che se a qualcuno gira di farlo passare per suo (come mi capitò in passato con ben 68 poesie, da ammazzarsi) son cavoli perchè è registrato regolarmente su Patamu numero deposito 161597 del 28/07/2021


Continuum? Boh



Enrica Merlo
per 
MI MANCANO I FONDAMENTALI

06/09/2021

domenica 25 luglio 2021

ALPETTE: DONNE IN MUSICA CON ANNA DARI E MARTINA MERLO

 

Foto mia


Articolo precendente: http://www.mimancanoifondamentali.com/2021/06/uscimmo-riveder-le-stelle-giaveno-27.html


Vi scrivo oggi per portarvi a conoscenza di un bell'evento che si svolgerà SABATO 31 LUGLIO 2021 dalle ore 18,00 ad ALPETTE (TO). Trattasi di un concerto le cui protagoniste sono una pianista ANNA DARI ed un'arpista MARTINA MERLO. Il concerto comincerà alle ore 18 in PIAZZA GRAN PARADISO proprio accanto al Municipio e quindi all'Osservatorio Astronomico, nello spiazzo erboso che si trova accanto al bel Planetario DON GIOVANNI CAPACE (nome che comprende tutto il polo astronomico). In caso di maltempo - doveroso dirlo visto che il nostro bel paese del sole si è trasformato nel paese dell'instabilità metereologica e non solo di quella) - l'evento si svolgerà comunque nel Teatro comunale proprio lì accanto. C'è da augurarsi che il tempo sia bello visto e considerato che la location è mozzafiato con il massiccio del Gran Paradiso proprio alle spalle delle due musiciste. Le misure anticovid son sempre le stesse mascherina al chiuso, e NO MASCHERINA, all'aperto, mi raccomando non vi baciate e abbracciate troppo però. Al termine del concerto ci sarà un'apericena a cura della Proloco di Alpette ed una bellissima visita al Planetario per chi lo desiderasse. 

Ma parliamo delle due belle e brave protagoniste di questo concerto.


°ANNA DARI°


Anna Dari - ph estrapolata dal profilo b

Pianista di rilevanza nazionale che ha vinto molto nella vita sia come musicista che come poetessa e pittrice; inutile dire che provo un orgoglio enorme nell'averla nel mio evento. Potete trovare la sua pagina facebook cliccando QUI <---

Suonerà i suoi brani che per la maggior parte sono stati composti da lei stessa e alla fine dello spettacolo duetterà con Martina. Ora che ci penso ho un bel link estrapolato dall'evento facebook dove vi racconto un pò meglio riguardo alla carriera di Anna. Inoltre, e di questo sono particolarmente felice, verrà presentato nel corso della serata il suo nuovo album (posso dirne almeno il titolo? Il resto lo dirò nel prossimo articolo) OLTRE LA NEBBIA, ma non è una cosa meravigliosa? Adesso dunque, se volete sapere subitissimo qualcosa su ANNA DARI <--- cliccate proprio sul suo nome e avrete tante belle cose da leggere su di lei. Passiamo ora a...



°MARTINA MERLO°


Foto mia: Martina Merlo

Giovane fanciulla ventitreenne il cui cuoricino è stato monopolizzato dall'arpa celtica sin dai suo tredici anni, suona anche, tanto per non farsi mancare nulla, la cetra medievale. Una cuoriosità che è un pò una tara ereditaria familiare (ahahah è mia figlia, inutile che stia a nascondervelo) lei dà un nome ai suoi strumenti quindi l'arpa celtica si chiama Briseide (romanticona) e la cetra nedievale (che secondo Martina è un  Lui, Hypnos). Ne sentiremo delle belle dunque. Anche Martina dopo aver suonato i suoi brani duetterà con Anna in un finale che sono certa vi incanterà. Anche di Martina vi lascio un link nel caso vi prendesse la curiosità di saperne qualcosa di più ---> QUI (cliccare).



Ricapitolando

-Quando sarà l'evento? SABATO 31 LUGLIO 2021 alle ore 18,00

-Dove sarà l'evento? Ad ALPETTE (TO) in PIAZZA GRAN PARADISO proprio accanto al Planetario.

-C'è un link facebook all'evento? Ma certo, eccolo ---> https://fb.me/e/18acrpxZ5 


Ringrazio di cuore l'amministrazione comunale di Alpette nel nome dei Sindaco Silvio Varetto e la Proloco di Alpette e VI ASPETTO numerosi e per la splendida musica di cui potrete godere e per lo splendido panorama che offre questo luogo e di tutti gli annessi e connessi che questa giornata potrà offrirvi.








Enrica Merlo

per

MI MANCANO I FONDAMENTALI

25/07/2021

lunedì 28 giugno 2021

"USCIMMO A RIVEDER LE STELLE" Giaveno 27 Giugno 2021

 

Locandina dalla pagina fb LE TRE DIMENSIONI

Articolo precedente: http://www.mimancanoifondamentali.com/2021/05/il-grande-cuore-di-angelina.html


Si è svolta ieri dalle ore 10,30 alle 17,00 a Giaveno (TO) nella suggestiva cornice di Piazza Mautino (ogni paese o città dovrebbe avere una piazza così) "USCIMMO A RIVEDER LE STELLE" ovvero la chiusura della mostra dedicata ai settecento anni dalla morte di Dante Alighieri. La mostra - che potremmo definire "itinerante" poichè ogni opera era ospitata dal un esercizio commerciale della cittadina - si intitolava "700 PASSI D'ARTE NELL'AMOR DI DANTE".

Questa splendida iniziativa è stata promossa ed ideata dall'Associazione "LE TRE DIMENSIONI" e dalla sua Presidente la vulcanica MONICA COL. Associazione attivissima ed appassionata sul territorio promotrice di altri svariati eventi di cui avrò il piacere di parlarvi presto. 

Il logo dell'Associazione LE TRE DIMENSIONI (immagine da fb)

Gli Artisti partecipanti sono stati: Francesca Ilva Carosi, Giovanna Ciquera, Felice Rosa Marin, Ezio Giay, Rossella Ferraud, Anna Maria Lubrano, Lidia Agosti, Anna Rota Milani, Marisa Giovale Alet, Silvana Cimieri, Katalin Hollo, Marzia Ciriberto, Franco Miola, DonnediValle, Rosalba Castelli, Sabino Gentile, Carlo Maniglio, Silvia Rege Cambrin, Antonio di Nuzzi, Umberto Pettene, Gabriel Gilardi, Carlo Pognante, Salvatore Vaccarello, Sergio Manfredi, Saro Puma, Severino Mgri, Luisella Bardella, Lucia Sconfienza, Roberto Boero, Laboratorio diurno la Rondine Collegno, Laboratorio d'Arte di Giovanna Ciquera Piossasco, Centro Diurno disabili "Creabile" e Sergio Aimasso. Sono stati consegnati gli attestati di partecipazione dall'Assessore alla Cultura del Comune di Giaveno, EDOARDO FAVARON e dall'Assessore al Bilancio della Regione Piemonte ANDREA TRONZANO oltre che da Monica Col che ha reso tutto questo possibile. 

Una ripresa alla grande con Arte e Musica grazie anche alla presenza di MARTINA MERLO che ha allietato la giornata di Artisti e Visitatori con il melodioso suono della sua ARPA CELTICA (La pagina facebook MARTINA MERLO CELTIC HARP MEDIEVAL ZITHER cliccare).


L'Arpista MARTINA MERLO


Da sinistra a destra: MONICA COL, l'Assessore Regionale ANDREA TRONZANO, l'arpista MARTINA MERLO.


La giovane Arpista MARTINA MERLO conl'Assessore alla cultura EDOARDO FAVARON


Ed ora vi parlo un pò anche di Giaveno. Cittadina metropolitana di Torino dall'impronta discretamente medievale, curatissima e piacevolissima, conta all'incirca 16,000 abitanti. Ha un'ideale altitudine s.l.m. di 506 metri e si trova in Val Sangone di cui è l'abitato principale. Attivissima dal punto di vista culturale il che è sicuramente motivo per annoverarla come perla rara poichè anche centri più grandi e magari con possibilità maggiori non si avvicinano minimamente all'entusiasmo e alla fervida attività di Giaveno. Ho avuto la sensazione di trovarmi di fronte ad un grande impegno sia da parte dell'Amministrazione Comunale che, in special modo, dell'Associazione LE TRE DIMENSIONI, ma anche della popolazione, presente, numerosa, attenta. Una sinergia vincente che ha fatto de "700 PASSI D'ARTE DELL'AMOR DI DANTE" un evento davvero vincente. Alla prossima dunque!!


Un incantevole scorcio di Giaveno - foto mia











Enrica Merlo

per

MIMANCANO I FONDAMENTALI

28/06/2021

domenica 23 maggio 2021

IL GRANDE CUORE DI ANGELINA 🐝

 

Angelina Jolie image from instagram


Articolo precedente: http://www.mimancanoifondamentali.com/2021/05/martina-merlo-celtic-harp-lute-harp-una.html


Gironzolavo un pò a vuoto su instagram quando ho visto questa immagine soprendente. Sarà perchè io vago perennemente con il bentelan in borsa visto che sono allergica alle punture delle vespe e credo quindi anche a quelle delle api e sono rimasta molto più che colpita. Io anche sotto tortura credo non accetterei mai di fare una foto simile pur amando molto queste operose creature che se non ci fossero il nostro pianeta andrebbe a catafascio. Ma chi è questa splendida donna e perchè una foto simile? Lei è Angelina Jolie e adesso vi spiego.

Per un motivo o per un altro da sempre sulla bocca di tutti, prima per il matrimonio con il bellone Brad Pitt, poi per l'adozione di una numerosa tribù di bambini (che a quanto pare curava personalmente evitando se poteva le "tate") poi per il divorzio dal marito bellone che a quanto pare era diventato un pò manesco (chissà perchè gli omini prima o poi ci cascano) poi perchè si era fatta rifare tutti e due i seni per paura di contrarre il cancro al seno di cui era morta la madre (sotto certi aspetti un pò la capisco anche se non completamente) Angelina ha una bravura innata nell'essere sempre in primo piano. Non seguo molto il suo iter ma so che spesso fa molte belle cose per i bambini e per la natura. 

Anche in questo caso, come si suol dire, ci ha messo la faccia e non solo: in collaborazione con Guerlain di cui è il volto ufficiale è diventata madrina della promozione 2021 degli apicoltori un programma all'avanguardia per l'imprenditorialità femminile dell'apicoltura, progetto chiamato "Women for Bees". Guerlain insieme ad Angelina e all'UNESCO si sono uniti infatti in collaborazione con l'Osservatorio francese di apidologia (OFA) per sostenere le apicoltrici di Russia, Cambogia, Etiopia e non solo; entro il 2025 grazie a questo progetto e a un corso specializzato ci saranno 50 apicoltrici in più al mondo e verranno costruite 2500 arnie all'interno di 25 Riserve della Biosfera dell'UNESCO, detta in poche parole ci saranno 125 milioni di api in più. 


Guardate questo spettacolare video, sempre da instagram


Le riserve della Biosfera dell'UNESCO conivolte nei primi due anni del progetto sono L'Iles et Mer d'Iroise in Francia, la Sila in Italia, la Bulgaria (Balcani Centrali), Kozjansko e Obsotelje in Slovenia, Katunskiy in Russia, Tonle Sap in Cambogia, Kafa in Etiopia, Volcans in Ruanda e Xishuangbanna in Cina, tanta roba insomma. Angelina Jolie non è nuova a questo tipo di iniziative e non è nuova a metterci proprio la faccia di suo il che è una cosa ammirevole in un mondo di bla bla e basta oppure dove non si fa altro che parlare di sto coronavirus che ha un pò rotto e dei vaccini, pure. Andiamo avanti, curiamoci della natura e lei saprà prendersi cura di noi, senza tante inoculazioni al massimo qualche puntura d'ape che come dico non è irreversibile.


Ha detto Angelina: "Quando le donne acquisiscono abilità e conoscenze, il loro istinto è quello di aiutare a crescere gli altri".

Sante parole. Anch'io quando incontro qualche progetto che mi entusiasma metto anima e corpo ma spesso vengo scambiata per arrivista o invandente, ma io non sono Angelina Jolie, purtroppo, e meno male che ci sono persone che come lei potrebbero tranquillamente stare 24 ore su 24 dall'estetista invece si danno da fare davvero per portare a termini progetti ammirevoli come questo e molti altri specie in Africa a favore dei bambini. PERCHE' RICORDATE CHE: senza le API la Terra morirebbe velocissimamente non essendoci più l'importante processo dell'impollinazione che è poi quello che da da mangiare a tutti noi.

Quando vi entra in casa un'ape dunque cercate di non scambiarla per un'inutilissima vespa (ecco le vespe sono un pò come la maggior parte dell'umanità, inutili, manco sanno impollinare) ma fatela gentilmente uscire perchè possa tornare al suo alveare o arnia. EVVIVA ANGELINA e forza APINE!!


Enrica Merlo

per 

MI MANCANO I FONDAMENTALI

23/05/2021


sabato 22 maggio 2021

MARTINA MERLO CELTIC HARP LUTE HARP (una vita in musica)

 

Martina Merlo mentre suona "Briseide" la sua alpa celtica


Articolo precedente: http://www.mimancanoifondamentali.com/2021/05/bonta-gentilezza-e-un-po-di.html


Vi voglio parlare oggi di un musicista, mia figlia, Martina Merlo. Oltre ad avere un dono innato per la ritrattistica ha anche il dono innato non so se per la musica in generale ma per l'arpa sicuramente. Ha iniziato a suonare questo strumento da molto giovane a 13 anni circa frequetando una scuola Media ad indirizzo musicale. Da allora l'amore si è qualche volta sopito ma non è mai finito, proprio come nelle migliori storie d'amore. Vi racconterò di lei, magari si racconterà lei stessa nei prossimi articoli dove, passo passo vi mostrerò la sua abilità e la simbiosi che ha con questo strumento. Ma cominciamo concretamente a farvi vedere/sentire qualcosa: la foto in copertina è tratta dal primo video suonato con Briseide.


Pagina facebook: MARTINA MERLO CELTIC HARP LUTE HARP 

Canale youtube: MARTINA MERLO CELTIC HARP LUTE HARP

Profilo instagram: MARTINA MERLO


Su questi profili troverete i video e le immagini (le foto in modo particolare sulla pagina facebook e su instagram) delle performance di Martina.

Ora carico il primo video suonato con Briseide si tratta del brano "GENTLE RAIN" che amo prticolarmente, vi va? Lo potete trovare anche sul proilo instagram e sulla pagina facebook, questo non su youtube.




Bella vero? Sia Martina che l'arpa che il motivo suonato. Le ballate ed i brani sono sempre e comunque da ritenersi cover. Nei prossimi articoli vi proporrò altri video. Vi ringrazio per l'attenzione e nel caso foste interessati ad avere Martina ad un vostro evento, vi prego di scrivere all'indirizzo mail larpacelticabriseide@gmail.com vi risponderà prontamente. Vi ricordo che i musicisti, per quanto eterei possano parere, studiano e si esercitano tantissimo, quindi il loro lavoro è da ritenere compensabile come tutti gli altri è sempre bene non pretendere partecipazioni gratuite. Grazie.




Enrica Merlo
per
MI MANCANO I FONDAMENTALI & MARTINA MERLO CELTIC HARP LUTE HARP

22/05/2021

sabato 15 maggio 2021

BONTA', GENTILEZZA e un pò di MISERICORDIA. Questi oggetti misteriosi.

 

Image from pixabay


Articolo precedente: http://www.mimancanoifondamentali.com/2021/05/vi-racconto-come-mi-sono-ammalata-di.html


In un post risalente a qualche tempo fa su facebook raccontai di una signora che venne da me perchè voleva "provare" (provare... me li compri e se ti piacciono torni, non "provare") i miei saponi e se n'era andata con quattro assaggini sena nemmeno dirmi crepa. 

Bene, qualche giorno fa, la medesima mi manda un whatsapp dicendomi che l'amica a cui aveva proposto i miei assaggini "non era interessata" (io credevo li volesse per lei non che intendesse farne un commercio con le amiche) e se volevo, mi poteva restituire gli assaggini. "NO, grazie, se li tenga pure che magari potranno tornare utili a lei" le ho risposto. Che faccia di tolla (tipica espresione piemontese), prima non mi ha chiesto nemmeno quanto mi dovesse, poi voleva restituirmi dei saponi probabilmente già utilizzati. Non lo sa questa signora che se ci si compra un paio di mutande, le si indossa e non ci sono di enorme gradimento, non possiamo più darle indietro? A maggior ragione per dei saponi che sono una cosa ESTREMAMENTE intima.

Vergogna.

E' a causa di gentaglia come questa che molti di noi stanno andando in malora (oltre che del governucolo) e che prodotti davvero utili per la salute rischiano di non essere più ri-prodotti... sì, perchè sto seriamente pensando di non produrre più per GLI AROMI I CLEOPATRA visto e considerato che è da Natale che non vendo più nulla o poco, non abbastanza comunque per farmi UNA spesa, una spesa in cinque mesi, viene da sorridere, quasi. Continuo a pensare che la gente non si renda proprio conto: tutti impauriti dal covid poi non pensano di acquistare il nemico giurato di questo fantomatico virus: il sapone. Fortunatamente il mio blog MI MANCANO I FONDAMENTALI  mi ha dato (tra parentesi) una certa notorietà e ha fatto conoscere, un pò in tutto il mondo, il mio modo di scrivere. E' incredibile che in tempi di coronavirus la gente preferisca pagarti per scriverle delle storie che attribuirà a se stessa o dei curriculum, anzichè pagarti (poco) per qualcosa che potrebbe fare bene alla salute. Io, comunque, scrivo quasi da sempre storie, curriculum (repetita iuvant) tesi e spesso piccole parti di libri A PAGAMENTO (sia chiaro, e per fortuna, altrimenti fosse per i tanti covidioti sarei già morta di fame). Prima mi vergognavo di dirlo, nemmeno mi prostituissi infatti non lo sanno nemmeno le persone più vicine a me, ora non me ne frega più nulla... l'importante è che non mi si bolli come ghost writer, usiamo la nostra bella lingua, l'italiano; io sono Scrittrice di Favole personalizzate, Motivatrice per chi cerca un lavoro, Infiorettatrice di Vite. Ah... mi è capitato anche di scrivere quattro lettere da parte di un innamorato che non riusciva ad esprimersi, fa molto Florentino Ariza se vogliamo, spero comuque che a qualcosa di buono siano servite. 

Ecco cosa sono. ecco cosa mi hanno costretta a diventare. dopotutto. Grazie italia, grazie italiani, grazie covid. Grazie anche agli stronzi, tutto rende consapevoli in fondo, grazie a tutti insomma.

Continuerò a creare i miei prodotti per me e per i pochi amabili, dolcissimi e cari personaggi di questa mia storia che non mi hanno mai abbandonata da quando questa farsa gigantesca ha distrutto la mia vita e quella di tantissimi altri. Sappiate Amici, che a voi i miei saponi li darei pure gratis. Grazie di avermi sostenuta.



Enrica Merlo
per
MI MANCANO I FONDAMENTALI e GLI AROMI DI CLEOPATRA
15/05/2021

mercoledì 12 maggio 2021

Vi racconto come mi sono ammalata di violino 🎻 VIDEO N. 0 (zero)

 

Foto Enrica Merlo - coperta da copyright


Quella nella foto che guarda pensierosamente il mio violino, il mio primo violino e tuttora grande amore, sono io. In realtà non sono proprio pensierosa, semplicemente vado chiedendomi se sarò mai in grado di rendere giustizia a cotanto strumento.

In due parole: tre mesi fa mia figlia dopo non pochi sacrifici è riuscita a comprarsi un'arpa celtica suo strumento d'elezione ed io che ho fatto? Mi son ripresa indietro il mio amato Utino, il violino che lei per un certo periodo aveva studiato e suonato poichè io, trovato un lavoro troppo impegnativo, non ero riuscita a continuare il corso (pianti, lacrime e tristezza da parte mia). Sapete che viviamo un periodo escrementizio non c'è bisogno che ve lo dica, quindi che fare? Non potendomi permettere un corso vero e proprio ho preso il mio Curci (il corso per eccellenza se uno vuole imparare a suonare il violino). Per un mese ho con pazienza seguito tutti gli stridii assordanti che mi suggeriva il corso poi mi son rotta e ho cominciato per conto mio a suonare ovvero: ascoltavo un brano, creavo uno spartito tutto mio e poi lo imparavo. Inutile dire ahimè che il primo brano fu TWINKLE TWINKLE LITTLE STAR incubo di ogni aspirante violinista. Ancora adesso, nonostante abbia imparicchiato qualche altro brano un pò più corposo ogni santo giorno suono anche TWIKLE... ci metto così tanto impegno che pure i miei gatti (ormai abituati ai miei violini... ah già VIOLINI plurale... ma questo ve lo racconto più avanti) fuggono a gambe non levate ma elevate!!

Smetto con la mia tiritera e passo all'azione: ho un canale youtube (che vi scrivo qui sotto), una pagina facebook (che vi scrivo qui sotto) ed il mio profilo personale Enrica Merlo di instagram che ormai si potrebbe tranquillamente chiamare "qui c'è qualcuno che per caso ama i violini?" vi indico tutto non temete. Il video che vi propongo non è "animato" ma ha solo immagini... non vi preoccupate i prossimi saranno, oltre che pessimi, con me viva e vegeta. Eccoci, siete pronti?




Qui praticamente c'ero io che tentavo disperatamente di suonare TWINKLE e Astrid che tentava con grande goduria di farmi lo scalpo. Pensate un pò cosa può essere uscito. Ricordo che questo video è estrapolato dal mio canale youtube ENRICA MERLO VIOLIN (vedi sotto).


Il mio canale youtube ENRICA MERLO VIOLIN ---> https://youtube.com/channel/UCWo_DnQiFLloOUFaknIX4FA

-La mia pagina facebook TESA COME UNA CORDA DI VIOLINO ---> https://www.facebook.com/tesacomeunacordadiviolino/

-Il mio profilo instagram ENRICA MERLO ---> https://instagram.com/enrica_merlo?igshid=1fv5vvmtjbuum



Su instagram questo video non c'è, sarebbe troppo lungo spiegarvi. Vi piace questa mia nuova ma non nuova avventura? Non temete vi racconterò tutto, ma proprio tutto man mano.





Enrica Merlo
per
TESA COME UNA CORDA DI VIOLINO & ENRICA MERLO VIOLIN

12/05/2021

giovedì 11 febbraio 2021

LA GATTA SUL TETTO CHE SCOPPIA: puntata 6 🐈

 


Image from Pinterest


Puntata precedente: http://www.mimancanoifondamentali.com/2021/02/la-gatta-sul-tetto-che-scoppia-puntata-5.html


Salve a tutti, questa sera una puntatina semplice semplice andata in onda per la precisione il 12 gennaio 2021. Poichè reduce da una giornata piuttosto impegnativa ho semplicemente voluto spiegare come funzion la pagina faceboook de LA GATTA SUL TETTO CHE SCOPPIA; quali sono gli album e a che cosa servono, cioè in parole povere, a trovare più agevolmente le puntate he più vi interessano specialmente quando cominceranno ad essere tante da non poter scorrere semplicemente la pagina per tovare l'argomento desiderato (già adesso non è semplicissimo). Spiego meglo nella puntata quindi, se volete, buon ascolto!!




Se lo preferite, avete la possibilità di ascoltare la puntata cliccando sul LINK FACEBOOK direttamente dalla RADIOPAGINA/RADIOPAGE

qui ➢ 🔴🔴🔴 MI RACCOMANDO, ASCOLTATE BENE CHE POI VI INTERROGO!! Vi spiego com'è strutturata la mia pagina 🔴🔴🔴 



 👆Forza che così fate crescere anche la mia pagina!!


  RICORDATE, dopo l'ascolto se vi è piaciuta la puntata      lasciate un bel LIKE alla pagina de

                                        ⏬

       LA GATTA SUL TETTO CHE SCOPPIA (click and like!!)


                        A domani, la prossima puntata.




La Gatta sul tetto che scoppia (Enrica Merlo)

11/02/2021

mercoledì 10 febbraio 2021

LA GATTA SUL TETTO CHE SCOPPIA: puntata 5 🐈


Image from web - foto profilo della pagina facebook "TE LO LEGGO IN FACCIA"


Puntata precedente: http://www.mimancanoifondamentali.com/2021/02/la-gatta-sul-tetto-che-scoppia-puntata-4.html


Oggi sono felice di presentare il progetto culturale di Martina Merlo (mia figlia) ovvero una pagina di letture di libri classici e contemporanei e anche di fiabe. Questa pagina nasce per avvicinare giovani e non alla letteratura anche se non hanno tempo per leggere... la comodità di questo format è quella che si può ascoltare in qualsiasi momento della giornata senza "fermarsi" anche se ogni tanto sarebbe bene farlo. Ma bando alle ciance e diamo la parola a Martina ma soprattutto alla sua pagina:


TE LO LEGGO IN FACCIA PAGINA FACEBOOK





Se lo preferite, avete la possibilità di ascoltare la puntata cliccando sul LINK FACEBOOK direttamente dalla RADIOPAGINA/RADIOPAGE 

qui 👑👑👑 Ospite speciale oggi!! MARTINA MERLO ci parla del suo progetto TE LO LEGGO IN FACCIA 👑👑👑 



👆 Forza che così fate anche crescere la mia pagina!!



RICORDATE, dopo l'ascolto se vi è piaciuta la puntata, lasciate un bel LIKE alla pagina de




A domani, la prossima puntata.




La Gatta sul tetto che scoppia (Enrica Merlo)

10/02/2021

martedì 9 febbraio 2021

LA GATTA SUL TETTO CHE SCOPPIA: puntata 4 🐈

 


Immagine mia


Puntata precedente: http://www.mimancanoifondamentali.com/2021/02/la-gatta-sul-tetto-che-scoppia-puntata-3.html


Questa puntata andata in onda il 10 gennaio vi parla di quella che dovrebbe essere la mia fiorente e fiorita attività ma che sta fluttuando in un cielo grigio a causa di questa interminabile pandemia e delle scellerate decisioni del nostro governo precedente che sono quasi sicura che il governo attuale non cambierà di una virgola, ma pazienza. Quando cominceremo a soffrire i morsi della fame ci sveglieremo, forse. Intanto ascoltate questa puntata registrata ancora mentre faccio la mia passeggiata mattutina.... brrrrrrrr però che bello!!




Se lo preferite, avete la possibilità di ascoltare la puntata cliccando sul LINK FACEBOOK direttamente dalla RADIOPAGINA/RADIOPAGE

QUI ➡ 🧼 💄 CAMMINANDO TRA LA NEVE VI PARLO DE: GLI AROMI DI CLEOPATRA!!! 🧼 💄 ⭐ 

                      

👆Forza che così fate anche crescere la mia pagina!!


RICORDATE!! Dopo l'ascolto, se vi è piaciuta la puntata, di lasciare un bel LIKE alla pagina de


LA GATTA SUL TETTO CHE SCOPPIA (click and like!!)


Alla prossima puntata, grazie!!




La Gatta sul tetto che scoppia (Enrica Merlo)
09/02/2021

lunedì 8 febbraio 2021

LA GATTA SUL TETTO CHE SCOPPIA: puntata 3 🐈

 


Image from web; so cute but I'm not me!!! 😁


Puntata precedente: http://www.mimancanoifondamentali.com/2021/02/la-gatta-sul-tetto-che-scoppia-puntata-2.html


Una puntata radiofonica un pò più leggera rispetto a quella precedente: registrata durante una passeggiata mattutina dopo che nella notte il freddo aveva ghiacciato la neve. E' una sensazione bellissima sentire lo scricchiolio e la croccantezza del ghiaccio sotto alle scarpe anzi... sotto alle zampe!! Un pò di serenità in un momento della vita in cui è un dono raro... buon ascolto!!



Se lo preferite, avete la possibilità di ascoltare la puntata cliccando sul LINK FACEBOOK direttamente dalla RADIOPAGINA/RADIOPAGE


qui ➡ ❄️⛄ LO SCRICCHIOLIO DELLE ZAMPE DI UNA GATTA SUL GHIACCIO ❄️ 

                                                   


👆Forza che così fate anche crescere la mia pagina!!


RICORDATE!! Dopo l'ascolto, se vi è piaciuta la puntata, di lasciare un bel LIKE alla pagina de


LA GATTA SUL TETTO CHE SCOPPIA (click and like!!)


Alla prossima puntata, grazie!!



La Gatta sul tetto che scoppia (Enrica Merlo)
08/02/2021