giovedì 24 novembre 2022

MORE THAN WORDS - EXTREME Voice cover Enrica Merlo

 


Foto mia


Articolo precedente✓ http://www.mimancanoifondamentali.com/2022/11/il-mercatino-della-libraia-un-bacio.html

📜MORE THAN WORDS📜 Extreme - per #CANTAREINCANTINA©️
*
Secondo exploit canoro per la sottoscritta con una canzone che ho amato da sempre, dal primo ascolto. Qui vi lascio il testo della canzone, il link al mio video esplicativo. Seguirà se non domani sicuramente il giorno dopo il video dove vi racconto di questa canzone, sarà una diretta ⭐. Spero di non urtare i vostri timpani 👂
🥁Il brano è in presa diretta, no tagli, no modificazioni 🥁
*
Second singing exploit for myself with a song that I have always loved, from the first listening. Here I leave you the lyrics of the song, the link to my explanatory video of the project. If not tomorrow, surely the day after, i'll publish the video where I tell you about this song, it will be a live broadcast ⭐. I hope I don't hit your eardrums 👂
*
🥁The piece is live, no cuts, no modifications🥁

MORE THAN WORDS

Saying "I love you"
Is not the words I want to hear from you
It's not that I want you
Not to say, but if you only knew
How easy
It would be to show me how you feel
More than words
Is all you have to do to make it real
Then you wouldn't have to say
That you love me
'Cause I'd already know
What would you do
If my heart was torn in two
More than words to show you feel
That your love for me is real
What would you say
If I took those words away
Then you couldn't make things new
Just by saying "I love you"
La di da, la di da, di dai dai da
More than words
La di da, da di da
Now that I've tried to
Talk to you and make you understand
All you have to do is close your eyes
And just reach out your hands
And touch me
Hold me close, don't ever let me go
More than words
Is all I ever needed you to show
Then you wouldn't have to say
That you love me
'Cause I'd already know
What would you do
If my heart was torn in two
More than words to show you feel
That your love for me is real
What would you say
If I took those words away
Then you couldn't make things new
Just by saying "I love you"
La di da, da di da, di dai dai da
More than words
La di da, da di da, di dai dai da
More than words
La di da, da di da, di dai dai da
More than words
La di da, da di da, la da da
More than words
More than words
*
Link al video dove vi spiego il progetto #CANTAREINCANTINA©️ e la prima canzone ➡️ https://fb.watch/grCbim9ni9/
*
Link al video MORE THAN WORDS sulla pagina facebook di #CANTAREINCANTINA©️ ➡️ https://fb.watch/g-m_ppAa1n/

***

#EnricaMerloCelticLyre #CANTAREINCANTINA©️ #cantare #singing #canto #singer #morethanwords #extreme  #ballade #pop  #voce #voice #soloVoce #intubazione #gola #timidezza #espressione #guarigione










Enrica Merlo
per
MI MANCANO I FONDAMENTALI

24/11/2022

mercoledì 23 novembre 2022

IL MERCATINO DELLA LIBRAIA: Un bacio nella piccola bottega del tè

 

FOTO MIE 


🔴𝕍𝔼ℕ𝔻𝕌𝕋𝕆/𝕊𝕆𝕃𝔻🔴

😘UN BACIO NELLA PICCOLA BOTTEGA DEL TÈ 🍵
di
Caroline Roberts
*
Newton Compton Editori
Copertina Rigida
Sovracopertina
313 pagine
Genere: sentimentale, lettura leggera per momenti senza pensieri, scorrevole 
Prima edizione giugno 2019
*
4,50🪙 (comprensivo di spedizione con piego di libri)
*
Se lo desiderate ardentemente whatsappatemi al +39 379 138 2848

Link alla pagina facebook ➡️ QUI (clicca)

In vendita/for sale









Enrica Merlo

per 

MI MANCANO I FONDAMENTALI

23/11/2022







martedì 18 ottobre 2022

#CANTAREINCANTINA©️: "SCARBOROUGH FAIR" voice cover - facebook video

 


Foto mia (My image)



EVVIVA🎉🎉


Parte il mio progetto "canterino" #CANTAREINCANTINA©️ e come ben potete immaginare canto!! Perché tanta euforia? La faccio un po' lunga: in questi tempi dove tutto sembra sfuggirci di mano e non avere più abbastanza tempo voglio provare a "correggere" alcuni miei blocchi che risalgono all'infanzia uno dei quali è proprio il CANTO❤️. Potete trovare le stringate spiegazioni del progetto sul mio blog qui ➡️ http://www.mimancanoifondamentali.com/2022/10/cantareincantina-un-modo-come-un-altro.html
Ma non perdiamo tempo. La prima canzone in cantina che vi propongo è, per cominciare, una brevissima versione di SCARBOROUGH FAIR - voice cover (📚qui➡️ https://it.m.wikipedia.org/wiki/Scarborough_Fair_(brano_musicale) Devo ammettere che sono piena di pudore ed emozionata. Giuro che alla prossima farò qualcosa di più corposo!! Spero vi piaccia!! ❤️‍🔥 In seguito attraverso il mio blog vi racconterò altre cose, cominciamo con il primo video che già non è male comunque, no?
*
Il brano è in presa diretta, no tagli, no modificazioni.

*

🇬🇧 Today my "singing" project # CANTAREINCANTINA© ️ starts and as you can imagine I'm singing! Why so much euphoria? I make it a bit long: in these times where everything seems to get out of hand and we do not have enough time I want to try to "correct" some of my blocks that date back to childhood, one of which is CANTO❤️. You can find the brief explanations of the project on my blog here ➡️ http://www.mimancanoifondamentali.com/2022/10/cantareincantina-un-modo-come-un-altro.html?m=1 But let's not waste time. The first song in the CANTINA that I propose is, to begin with, a very short version of SCARBOROUGH FAIR - voice cover (📚qui➡️ https://it.m.wikipedia.org/wiki/Scarborough_Fair_(brano_musicale) . I'm intimidated and excited. I swear that next time I will do something more full-bodied!! I hope you like it!! ❤️‍🔥 Later through my blog I will tell you other things. Now the little first video... that's ok, true?
The piece is live, no cuts, no modifications. 
*
INFO: liracetraserenita@gmail.com
whatsapp 3791382848
*
#EnricaMerloCelticLyre #CANTAREINCANTINA©️ #cantare #singing #canto #singer #scarboroughfair #ballade #ballata #voce #voice #soloVoce #intubazione #gola

*
Nel prossimo articolo che riguarderà il mio progetto altre info, un pò della mia storia ancora se avrete voglia di leggermi, per ora, buona visione (la foto di copertina è l'immagine che accompagna il brano musicale)

Link a SCARBOROUGH FAIR dalla pagina facebook ---> https://fb.watch/g9jMxu_ZF4/ 

Link al video sul canale youtube ---> PROSSIMAMENTE



SCARBOROUGH FAIR - VOICE COVER - ENRICA MERLO


Spero vi sia piaciuto!!
I hope you like it!!

Alla prossima!!
See you soon!!



La vostra canterina...




ENRICA MERLO

per

MI MANCANO I FONDAMENTALI

18/10/2022

venerdì 14 ottobre 2022

LA STORIA SPESSO TRAVISATA DELLA "ROYAL FAMILY" 👑

 

Image from Google 


Articolo precedente ---> http://www.mimancanoifondamentali.com/2022/10/cantareincantina-un-modo-come-un-altro.html


Questa, è proprio il caso di dirlo, regale immagine, ritrae la Principessa Margaret ovvero la sorella della recentemente defunta Regina Elisabetta. Questo ritratto fotografico fu realizzato dal marito Antony Armstrong-Jones nel 1967; la loro fu una storia d'amore piuttosto invisa a corte e quantomeno particolare poichè Mr. Armstrong-Jones non era un nobile (ma tu pensa), era infatti un fotografo (e anche bravo visto questo splendido ritratto).

Nella serie televisiva "The Crown" Armstrong-Jones scattò questa fotografia ad una apparentemente Principessa nuda la quale decise di inviare l'immagine a The Times come segno di ribellione. La storia però non andò esattamente in questo modo: fu uno scatto di Antony Armstrong-Jones sì,  ma non fu realizzato prima del matrimonio bensì dopo e quando Armstrong-Jones aveva già acquisito il titolo di Lord Snowdon in quanto appunto già marito della Principessa Margaret (ahi ahi ahi che gaffe la serie televisiva!!). Infatti il buon Antony divenne Lord Snowdon nel 1961.

Nessuno scandalo dunque cari i miei lettori ma una bellissima e parecchio artistica foto scattata ad una Principessa dal suo legittimo marito perdipiù pure nobile. Anche se il ritratto differiva non poco da quelli classici ed ufficiali in uso a Buckingham Palace rimane comunque uno degli scatti più belli, suggestivi e più celebri della "principessa ribelle".

Purtroppo anche questa storia d'amore che pareva una favola finì a tarallucci e vino nel 1978 con il divorzio (per la cronaca dalla loro unione nacquero due pargoli di sangue blu: David e Lady Sarah)  ma del resto appartenendo ad una famiglia così impegnativa resistere ai "rigori regali" non fu facile e non lo è nemmeno ora, a quanto pare. Una piccola curiosità per finire in bellezza visto che di bellezza qui si parla: il matrimonio tra la Principessa Margaret e Antony Armstrong-Jones fu il primo ad essere trasmesso in tv in diretta televisiva.


Dio salvi il Re!!! (e detto tra noi speriamo che Re diventi presto William l''unico ad avere la stoffa per esserlo).



La vostra sempre piacevolmente polemica









ENRICA MERLO

per

MI MANCANO I FONDAMENTALI


14/10/2022

lunedì 10 ottobre 2022

#CANTAREINCANTINA: un modo come un altro per vincere problematiche che arrivano da lontano 🎤

 


Image from Google (modificata)




Ognuno di noi, chi più chi meno, ha le sue problematiche, ha i suoi blocchi psicologici o fisici, ha le proprie paure e i propri pudori. Questo periodo poco edificante da parte dei nostri governanti e di molto altri paesi che ci hanno portati a dover rimanere a casa per mesi senza vedere anima, qualcosa di buono forse ha portato, forse. Io per esempio ho ripreso la mia passione per la musica; abbandonato l'amato violino per problematiche alle mani mi sono dedicata alla lira celtica e all'arpa celtica, anche alla cetra medievale, sto meditando di imparare a suonare financo l'ukulele. Ho inziato anni fa a combattere contro la mia atavica timidezza leggendo le mie poesie in pubblico con un discreto successo (nel senso che ce l'ho fatta senza svenire troppo), in realtà però io ho sempre amato la musica, sin da piccolissima.

Ho aperto, come forse saprete ma anche no, un canale youtube ed una pagina facebook (dovrebbe esserci tutto qui accanto ma non ne sono certa, la memoria mi fa difetto, comunque eccole ENRICA MERLO CELTIC LYRE facebook (clicca) ed ENRICA MERLO CELTIC LYRE Youtube (clicca). Detto questo: mio padre quando ero piccola amava suonare la fisarmonica, ne aveva  addirittura quattro, bellissime e per me che ero una piccina di cinque anni, mastodontiche (ma forse lo erano veramente). Cominciò ad insegnarmi a suonare ed io ero felicissima, poi non so per quale motivo si smisero le lezioni e io non vidi più le fisarmoniche, misteri della vita, ho saputo da poco che furono buttate. Perchè? Boh. Sondare misteri familiari a quell'età è pressochè impossibile, spesso lo è anche da adulti. Inoltre amavo tantissimo cantare, e qui mi riaggancerò poi perchè è proprio per questo che sto scrivendo questo articolo la la la la la la la la laaaaaaaaa. Niente, manco quello andava bene, cantavo sulle scale per scendere al piano di sotto e "cosa stai facendo smettila" (mia madre). lo credo che in un periodo di enorme crisi come abbiamo vissuto e stiamo vivendo qualcosa sia saltato fuori e la musica devo dire si è manifestata in modo molto prepotente, avendo passato un'infanzia musicalmente pressoché tarpata e anche qui ci metterei un gran BOH. Chissà perchè, in qualche modo, si temeva che io potessi diventare un'ARTISTA?!? Ecco, forse mi sono risposta da sola. Un'ARTISTA, una vergogna familiare, ancor più che ero "fimmina", e meno male che sono piemontese da ottomilioni di generazioni. In una famiglia ultra-tradizionale (fino a un certo punto, mio padre comunque uno strumento lo sapeva suonare, mio nonno MATERNO suonava la tromba nella banda del paese, e vai a capire) non sarebbe stato "conveniente" anzi sarebbe stato "sconveniente" avere una figlia canterina o suonerina, per carità del cielo. Queste sono le devastazioni della tradizione, del voler rimanere ancorati tipo al 1600, sù per giù ma lasciamo perdere che è meglio.

Questo "cosa stai facendo, smettila" è ovvio che mi abbia lasciato uno strascico anche in età adulta: infatti io non riesco a cantare in pubblico, ma nemmeno davanti a mia figlia o ad una persona cara con cui ho confidenza, niente, bloccata come un ginocchio arrotato dopo una caduta sugli sci, lo so che sembra ridicolo ma piuttosto mi butterei da una scogliera.

Per questo mi è venuta un'idea geniale che vi racconto in anteprima: il mio progetto #CANTAREINCANTINA. Non vi anticipo nulla o almeno troppo, ovviamente, vi dico solo che, ebbene sì, canto. Davvero, incredibile, WOWWWWWWW!!!! Le modalità ve le spiegherò poi più avanti quando comincerò a pubblicare i video sulla pagina facebook e sul canale youtube. Perché #CANTAREINCANTINA? Dai questo Ve lo posso dire: vedrete un video dove canto ma in realtà saranno mie immagini corredate dalla registrazione della mia voce in luogo ove c'è parecchio eco. Siete curiosi ehhhhhh? Lo credo bene!! Ci mancava solo questa!! 🤣🤣🤣
Dai, seguite le mie pagine che non manca molto e scoprirete l'ultima delle mie innocue ed innocenti follie, vi aspetto!!


La vostra problematica Peter Pan in gonnella



ENRICA MERLO
per
MI MANCANO I FONDAMENTALI

09/10/2022

sabato 8 ottobre 2022

9 OTTOBRE 1963 ore 22,39 - DIGA DEL VAJONT 😢

 


Tutte le immagini dell'articolo sono state tratte da Google Image


9 OTTOBRE 1963 ORE 22,39 - DIGA DEL VAJONT


La forza devastante dell'acqua ma soprattutto, purtroppo, la forza ancor più devastante dell'essere umano che per vil danaro non si ferma davanti a nulla. Piango e prego da mezzanotte di oggi a mezzanotte di domani per le tremila persone tra morti e dispersi, sacrificate. Quasi cinquecento bambini.


La montagna, come la natura tutta, va ascoltata. Una tragedia immane ma evitabile se solo chi "aveva studiato" avesse ascoltato che da sempre "aveva vissuto" in stretta connessione con quei luoghi. Perchè VIVERE un luogo è ESSERE quel luogo. Una popolazione forse troppo ripiegata su se stessa e timorosa per farsi ascoltare da quei sapientoni. Che Dio abbia al suo fianco tutte quelle anime.






Perchè la tragedia del Vajont mi sta inspiegabilmente conficcata nell'anima e nel cuore.










ENRICA MERLO

per

MI MANCANO I FONDAMENTALI


08/10/2022

martedì 4 ottobre 2022

LA LEGGE DELL'IMPERMANENZA - LIVIA MERLO

 


Ph by Livia Merlo



Cosa succede quando ignoriamo l'esistenza di questa legge universale e ci attacchiamo a situazioni, cose o persone senza accettare il cambiamento? 

E' certo che il mondo non ci possa dare nulla che abbia un valore duraturo: la vita è per natura, transitoria. 
Nonostante ciò c'è anche chi nega la natura impermanente della propria vita: per esempio chi non accetta il naturale processo di invecchiamento.
Le menti di queste persone hanno una doppia illusione: credono nella creazione artificiale (desiderano preservare la materia attraverso camuffamenti grossolani e sforzi totalmente vani) e soprattutto vivono nella concezione  errata che esista un sé permanente.

L'ammorbidirsi di fronte a questo assunto e fluire con i cambiamenti della vita, ci potrebbe liberare dalla sofferenza che proviamo ogni volta che qualcosa di fronte a noi muta.
Perchè, se ci facciamo caso, quando una routine si spezza, tutto dentro di noi si fa scomodo, proviamo dolore, fastidio. E capita per ogni cambiamento, sembriamo non imparare mai.
Spesso poi, ci lasciamo ingannare da quelle nostre convinzioni che pretendono di decidere se quello che ci sta capitando nella vita sia da catalogare come un bene o un male. 

Avremmo molto da guadagnare se riuscissimo a capire che talvolta ciò che ci capita non è realmente un male e che in realtà sappiamo davvero poco del futuro. Invece possiamo molto nel presente. Noi occidentali, paradossalmente, tendiamo a vivere proiettati in situazioni che non eistono ancora e che forse non esisteranno mai, o ancora peggio, ci andiamo a rifugiare nel ricordo di un passato obsoleto.
Che poi, tra qualche anno probabilmente, non ci capiterà neanche di dichiarare "tutto è andato esattamente come avevo immaginato", al contrario potrebbe capitarci di dire che molte delle cose che ci eravamo prefissati non si sono mai verificate e quelle che invece ci sono successe, non avevamo avuto modo di ipotizzarle nè di prevederle.
Alcune nuove dinamiche arrivano solamente quando accettiamo il flusso della vita e ci lasciamo trasportare, non opponendo resistenza al naturale cambiamento delle cose.


-Impermanenza in vocabolario Treccani: condizione di precarietà, di provvisorietà-


-Questo articolo è stato estrapolato dal profilo instagram di LIVIA MERLO (clicca)

-Sito di YOGA CON LIVIA (clicca) per avere consulenze sui vari tipi di corsi proposti. Vi è anche un bel blog molto esauriente.




LIVIA MERLO
per
MI MANCANO I FONDAMENTALI

04/10/2022

martedì 30 agosto 2022

FERRAGNI E PD: UN IGNOBILE PIANO BEN CONGEGNATO

 


FOTO d facebook




ANTEFATTO

Poche parole: il piddi' è stato furbetto perché prenderà un sacco di voti dai followers di questa grandissima decer*brata. Ma voglio dire caro piddi', credi di fare realmente il bene del paese candidando questa gent*glia?

Mi rivolgo a voi che leggete, se leggete, pensate di fare del bene a voi stessi, alla vostra famiglia, ai vostri amici, ai vostri conoscenti, alla vostra città, alla vostra regione, allo stato (dove per stato intendo l'insieme dei cittadini non sti delinquenti di politici che ci ritroviamo, sia chiaro) dando voti a questi sciagurati che come al solito, pur di tenersi la cadrega candiderebbero anche una 💩 di mammut?

IO VI PREGO, VE NE PREGO E SUPPLICO, va bene che per alcuni questa tru*za qua potrebbe pure sembrare simpatica, capisco che è il sogno di tutti i giovani fare soldi facile tramite un cellulare ma pensate ad una cosa: ragazzi, se vanno su' questi, tempo sei mesi e non avremo manco più i cellulari a manovella perché termineranno il loro sporco lavoro di distruzione del paese. RAGAZZI, li volete ancora i cellulari fighi? Bene, allora NON VOTATE sta 💩 di partito qua. ARRIVATECI.

******************

LA REALTA' (che come si sa è sempre peggio della menzogna)

Questo trafiletto l'ho scritto su facebook, più o meno convinta che la Ferragni si fosse candidata. Dopo le prime rimostranze mi documento un pò meglio. Effettivamente la Ferragni NON si è candidata per il piddì alle elezioni del 25 settembre. Però ha fatto una cosa ancora più subdola e schifosa ovvero, si è scagliata contro la Meloni (badate, qui io non difendo partiti di sorta ma dico quello che presumibilmente possa essere logico essere successo) facendo ovviamente lo sporco gioco del piddì, assai probabilmente prezzolata dallo stesso partito anche perchè, diciamocelo, quei due lì non fanno nulla per nulla, manco la beneficienza... sì fanno beneficienza, poi però vendono le bottigliette di acqua naturale firmate a cinque euro a ragazzini che poracci, spendono magari la loro intera paghetta settimanale per una bottiglietta d'acqua (vergognati cara, caro, tutta la bella famigliola). Ovviamente io non posso nemmeno immaginare che questa cosa sia stata pensata dalla fanciulla in questione in quanto, ahimè non credo sia tanto pensante da arrivarci a combinare un affare del genere da sola (ci sarà dietro uno staff che pensa forse), però, ci arriva al fatto che due più due fa un sacco di soldi aiutando indirettamente, ma con un POTERE MEDIATICO notevole, un partito che fino ad oggi:


- ci ha rinchiusi in casa per due anni

-salta fuori adesso che abbia insabbiato certe cure molto semplici per cui sarebbero morte MOLTE MIGLIAIA di persone in meno

-ha licenziato una valanga di gente con la scusa del vaccino

-ci ha obbligati (e continua a volerci obbligare) a iniettarci quella merda che chiamano vaccino, appunto, mentre torme di giovanissimi stanno schiattando per patologie per cui non dovebbero schiattare

-quando portiamo qualcuno al pronto soccorso ci fanno aspettare fuori perchè ancora non si può entrare

-non ci fanno vedere ancora i cari vecchietti perchè il covid non si sa mai potrebbe essersi introdotto nella nostra auto o in borsa

-hanno seguito pedissequamente gli ordini degli stati uniti per cui in modo assolutamente suicida come STATO hanno fatto sì che sanzionando la Russia, la Russia stessa adesso ci sta portando via pure le mutande
 
-ci ha portato ad una catastrofica ed inarrestabile crisi economica

...e queste sono ancora poche cose, come si suol dire. Adesso che la Ferragni si sia candidata, si candidi o no poco importa. VE LO RIPETO? Importa che stia portando MILIONI DI VOTI a questo partito di delinquenti, dal primo all'ultimo. MILIONI DI VOTI di ragazzini poco più che diciottenni ai quali brilleranno gli occhietti a votare il partito preferito dai loro idoli. GENITORI!! Insegnate ai vostri ragazzi che l'idolatria non è poi una cosa così buona e soprattutto insegnate QUALCOSA ai vostri ragazzi che se son cresciuti con Fedez e la Ferragni è anche perchè VOI NON GLI AVETE INSEGNATO NIENTE. 
Siete ancora in tempo, date due consigli ai vostri bambini.





ENRICA MERLO

per

MI MANCANO I FONDAMENTALI

30/08/2022

martedì 23 agosto 2022

LA FANCIULLA DISTURBANTE: sempre una buona parola per tutti, Lopez/Affleck

 


Immagine da Google Image


Articolo precedente: http://www.mimancanoifondamentali.com/2022/07/con-quella-faccia-un-po-cosi-post.html


Comincia oggi una nuova rubrica LA FANCIULLA DISTURBANTE misto GOSSIP/ESISTENZIALE; spero ce la facciate a starmi dietro 😁


"NIENTE, OGGI MI GIRANO. LE FANTASMAGORICHE AVVENTURE DI JENNIFER LOPEZ e BEN AFFLECK"

*

Devo dire che a me Ben Affleck e Jennifer Lopez son sempre piaciuti dalla prima volta che si son fidanzati, un botto di anni fa. Poi qualche mese or fu ho saputo che si erano ri-fidanzati dopo essersi entrambi sposati innumerevoli volte non so dirvi con chi e quante volte l'una e l'altro. Hanno figliato parecchio, tipo quattro lei e tre lui, dei ricchissimi e sciccosissimi coniglietti. Boh però li vedevo che accompagnavano i figli a scuola, che andavano a prendere i figli a scuola, che facevano la spesa coi figli eh che bello, mi son detta, si amano, lui ama i figli di lei, lei ama i figli di lui, ma QUANTOAMMMMORE che bello, che culo (non mi riferisco a quello della Lopez ma alla FORTUNA). 

*

E dopo che si son sposati tanto segretamente che lo han saputo pure i miei parenti su Saturno, ma che bello, un'altra volta, sempre a guardare video dove andavano a quella festa a quell'altra, dove passeggiavano abbracciati come delle cozze sugli scogli, dove si guardavano talmente intensamente che sembrava che da un momento all'altro dovessero mettersi "nata vota" in produzione di figliolanza davanti alle telecamere, detto questo, è da un po' di giorni che comincio a provare "quelque chose ne va pas". Diciamolo francamente un po' di invidia ci sta, Ben Affleck quando non ha le occhiaie da iperattività sessuale è veramente un topolone niente male. Un topolone affettuoso, tenero, abbraccione, sbaciucchione, stuzzicone; tutte cose che sinceramente, non so manco dove stanno di casa, forse non le ho mai sapute. 

*

Ho visto dieci minuti fa l'ennesimo video: i due colombelli che passeggiavano incuranti (?) delle telecamere facendo lo slalom tra un camper e l'altro biaciandosipalpandosiridacchiandosi senza fermarsi!!! Marooo che fenomeni del multitasking erotico e mi son girate, parecchio. Non sono affaracci miei ma da prima del matrimonio della pargolanza manco l'ombra. Figli spariti, volatilizzati, rapiti dagli alieni -giuro i miei parenti su Saturno non c'entrano- voglio dire va bene che avete tutta questa tensione  uterino/pisellatoria da sfogare ma sti figli dove li avete messi poracci? Con le case che avete di sicuro anche se copulate come dei ghiri nella stagione degli amori mica vi beccano eh? Poi avranno le tate che diranno loro saggiamente "ehhhhhh mamy e papi stanno n'palestra a fa' allenamento ntensivo, nun li state a disturba' che magari ve pijate un peso da 25 libbbbre sul capoccione per sbajo; spettate che finiscano, daje." 

Però poi uno ci pensa e dice: "vabbuò, sti fiji da quarche parte c'è staranno e pure bene". 

*

In fondo so' ammmericani, so' ricchi, so' belli, so' famosi, so' fighi mica je faranno manca' gnente a sti puparozzi no?"

Già, non siamo in Italia dove per scopare sei giorni col tuo boyfriend riempi il biberon di latte e Lexotan e lasci la tua pupa di 16 mesi da sola con 40° all'ombra e poi muore. Giusto. Allora continuano a piacermi sti due pirla che tra sei mesi si corcheranno di botte davanti ad un tribunale per chi tiene il tavolino brutto che sta nel tinello. Ma sì dai evviva l'ammmore, evviva i figli con le tate, evviva i camper.

*

#LaFanciulladisturbante

Nella foto sopra sopra sopra a sinistra Slurpete a destra Gnammete.










ENRICA MERLO

per

MI MANCANO I FONDAMENTALI


23/08/2022

lunedì 25 luglio 2022

CON QUELLA FACCIA UN PO' COSI' (post semiserio sui turbamenti della rete, non la zanzariera, internet intendo)

 

Image from Google


Articolo precedente: http://www.mimancanoifondamentali.com/2022/06/ma-cosa-vi-aspettavate-dal-popolo.html


Mi rivolgo con molto poco affetto a El*n Mu*k. Allora, io sono una postatrice seriale, lo ammetto. Video miei mentre suono, video di mia figlia mentre suona, video miei mentre vi presento discutibilmente i libri che leggo, li condivido su milioni di gruppi (sempre nel più ossequioso rispetto delle regole feisbukkiane). Mea culpa. C'è da dire però che il lavoro è abbastanza estenuante e alla fine uno ne esce col cervello spappolato senza spesso, anzi sicuramente, cavarci un bel tubo. Però io sono una persona appassionata, io sono così, mi piace rendere partecipe l'Umanità di quello che faccio con sincera convinzione ed entusiasmo. E non ho due cent in tasca, e non ne cavo due cent da mettere in tasca.


Ho l'intima convinzione che tirerò a campare magari per i prossimi due facciamo tre anni con la condizionale (ahahah) ma dopo, è l'ignoto. Spesso per far mangiare i miei bimbi rinuncio ai "cornetti alla panna" e alla mozzarella di bufala o, perchè no, alla lasagna già fatta, buona buona, quella della gastronomia. "Tieni meno gatti" direte voi. "Col cavolo" dico io, preferisco privarmi di qualche banale e non necessaria leccornia e fare felici creature che mi danno un amore senza possibilità di reale descrizione. E adesso ritorno daccapo: El*n Mu*k pliz, te lo chiedo con il cuore, il fegato, la milza, il pancreas il colon e parte dell'intestino tenue. Io spacco i coglioni okkey ma sono na poraccia ma TU, TU ipermiliardario che sei pure riuscito a scoparti la moglie di Jack Sparrow che cacchio di bisogno hai ancora di impadronirti dei nostri profili f*cebook e far sì che paia che noi ti ammiriamo come un dio in terra (volutamente tutto scritto in minuscolo) e fai credere che siamo noi a dire che tu sei strafico, straricco, strascopatore, stravolante, stratosferico, stra il cavolo che vuoi, che sembri che siamo noi a farti pubblicità di nostra sponte zerbinandoci come dei tappeti consunti in attesa che i tuoi divini piedi ci calpestino, a noi fa pure piacere guarda.


E*on M*usk , basta ti prego, mi scrivono gli amici di facebo*k dicendomi "guarda che non sono io che ti ho taggata nel post di El*n Mus* " ma lo soooooo, lo sooooo. E*on M*sk ti prego prenditi una vacanza, fatti un giro, vai a ri-trovare la Amber (vedi Jack Sparrow) che è tanto triste e, non per dire, è su piazza davvero, adesso. El*n Mus* se proprio non ce la fai, che per carità posso eventualmente capire le tue urgenze, almeno sii carino, fai uno sforzino, cambia post, cambia sta foto che sembra che "ciai ventanni" e sei un figo della madonna invece (sempre con rispetto parlando) sei un vecchio barbagiani con na panza tanta. 


Dai sù, fallo per il riscaldamento globale, che secondo me tutto sto caldo è dovuto al perenne nonchè insistente nonchè costante  sfregamento di coglioni che provochi a miliardi di persone che stanno a perdere metà della loro vita a spiegare che NO, non sono loro che ti taggano in cielo e in terra. Fai sto sforzo, facci stare un pò più al fresco anche se sarebbe meglio che al fresco ci finissi tu, dopotutto, sempre con rispetto parlando. Non sappiamo manco in cosa traffichi Elon, hops E*on, eddaiee.


ps colorito: "facciemmerd non tirarti più sennò ti strappi" (vedi foto sopra)


Perchè metto gli asterischi? Perchè sono la maga dell'asterisco!! Scherzo son mica così tanto scema da scrivere nome e cognome anche se si capisce perfettamente (se poi non lo avete capito a chi mi riferisco 1) secondo me avete dei problemi  2) Vivete su Andromeda 3) scrivetemi che ve lo spiego.



Enrica Merlo

per

MI MANCANO I FONDAMENTALI

25/07/2022


(CICCINO MICA VORRAI PRENDERTELA CON UNA CON UN FACCINO COSI')



lunedì 13 giugno 2022

MA COSA VI ASPETTAVATE DAL POPOLO ITALIANO SUVVIA...

 

Image from Google




Ma cosa vi aspettavate dal popolo italiano suvvia... non scaldiamoci così tanto!! Era nell'aria, ma da parecchio, che fossimo una gens piuttosto immota e preoccupata solo degli affarucci propri, anche in tempi cosiddetti "normali".
 Poi, dopo due anni e mezzo di clausura dove, chi è riuscito - cioè quasi tutti, (io mi sono rasata i miei adorati capelli, vedete voi) ha dato completamente di testa invece di alzarla la testa e "tentare" di cambiare le cose, certo la situazione non è affatto migliorata. Due anni e mezzo a capo chino (quando il resto del mondo cominciava a capire l'antifona) senza protestare o quantomeno ogniqualvolta (poche volte) si è tentato di farlo era d'obbligo chieder sempre il permesso a draghi (volutamente scritto minusolo), ma si può? Da quando in qua una protesta deve essere formalizzata e anzi bisogna chiedere il permesso al papà dei papà? Lo so pure io che in vita mia non ho mai partecipato ad una protesta (tranne che per Ignitor negli anni '90 quando si erano messi in testa di piazzare un bel reattore nucleare proprio nel mio allora paesello Rondissone; lì sì che ho lottato come una leonessa e non mi risulta che si siano mai avvertite le forze dell'ordine, il capo dello stato, la bidella della scuola, il parrucchiere di speranzino).

Quello che voglio dire è, non scagliatevi con tale violenza contro un popolo che son decenni che viene addestrato a saltare nel cerchio di fuoco come Pinocchio/ciuchino, ci hanno abbagliati con macchine fighe, con cellulari fighi, con la moda più figa del pianeta, con gli spritz, con le serate, con le nottate, con le droghine, siamo diventati dei moscioni da paura. Mò adesso ve ne saltate fuori che la gente non è andata a votare perchè doveva andare al mare, suvvia, ripeto, che pretendete? Dove eravate quando questo sfacelo cominciava, cresceva, si ingigantiva? 

Per esempio, IO, proprio io, che ho fatto in questi due anni e mezzo? Ho lottato, spesso poco silenziosamente ma anche in modo sotterraneo (in certi momenti non si riusciva a fare altrimenti) per far entrare nei vostri crani bacati che era tutta una farsa, che sta cacca di virus ce l'avevano mandato intenzionalmente con tanti auguri da parte del mittente, che alla fin fine non era tutta sta tragedia se si fosse affrontato il tutto con il buon senso; che per forza nelle RSA son morti quasi tutti, prendi un vecchietto novantenne rinchiuso in un palazzone che non vede da mesi nemmeno l'ombra dei suoi cari - che poi sono l'unica sua ragione di vita -, metti che magari il personale non se li caca come prima perchè tanto, in fondo, quei cretini dei parenti non dicono (fanno) nulla e la strage è bella che servita. Metti poi che casualmente vengano punturati i primi giorni dall'uscita in prima mondiale di sto schifo di roba che vi siete fatti iniettare  senza sapere se dentro c'era il guttalax o direttamente la merda di babbuino ed il gioco è fatto, schiattati pure i vecchietti rimasti. 

Un popolo così che lascia morire i propri cari "i nostri cari vecchi che hanno costruito il nostro futuro e quindi da proteggere" per citare quell'ortaggio del nostro presidente cirio, senza dire bah e poi voi (chiunque siate) pretendete che vada a votare? Sinceramente ve lo dico con tutto il cuore, chi se ne frega dei referendum  quando invece potevamo insorgere tutti quanti, provando a salvare la vita a centinaia di migliaia di persone, ecco questa sarebbe stata un'azione forte, significativa. Ah già dimenticavo... noi siamo il popolo della VIGILE ATTESA, giusto. Noi attendiamo, aspettiamo, sì, sì, aspettiamo pure. Invece NO, si discute ancora della stracazzo della terza dose. Poi credete veramente, dico e chiedo, credete veramente che con QUELLA GGENTE che abbiamo a roma andando a votare il referendum e magari riuscendo a farci pure le nostre ragioni (ne dubito eh visto il QI generale) LORO si sarebbero messi da parte dicendo: "SIETE IL POPOLO SOVRANO, PRENDETE IN MANO IL VOSTRO PAESE!!!" ? AHAHAHAHAHAHAHAHAHA (grassa risata); ma se i camionisti ai tempi chiesero il permesso a draghi per scioperare e lui dise NO e loro zitti, zitti "ok lo facciamo sabato" che nessuno manco se ne accorse. Pensate forse che uno così si sarebbe piegato ad un referendum ben votato, uno che ha usato la Costituzione Italiana per pulircisi il c*lo, che ha fatto scomparire dalla faccia della terra un'intero Parlamento? Uno che ci sta facendo credere E NOI CI CREDIAMO come dei coglioni, che tutti i nostri beni di prima necessità arrivino TUTTI, TUTTI, TUTTI, dall'Ucraina? MA PER FAVORE, statevi buoni, non prendetevela con il popolo italiano che, abituato a decenni di Paese dei Balocchi è diventato un'asinaio totale.

Il punto però, e leggete per benino, è che il popolo italiano non è Pinocchio è LUCIGNOLO che, se ripassate un pò il capolavoro di Collodi (spiace dirvelo), è crepato da ASINO. Buon proseguimento.


Post Scriptum: QI per chi non lo sapesse, e temo siate in tanti, significa QUOZIENTE INTELLETTIVO.



Ho volutamente omesso le lettere maiuscole talvolta in questo articolo: non mi sento di dare importanza a persone che ci stanno portando alla fine.

















Enrica Merlo

per

MI MANCANO I FONDAMENTALI

13/06/2022 (probabilmente il mio ultimo articolo, eh eh)

sabato 21 maggio 2022

SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI TORINO 2022: FINALMENTE DOPO TRE ANNI!!

 


FOTO MIA - tratta dal video a breve


Articolo precedente: http://www.mimancanoifondamentali.com/2022/05/comero-come-sono-come-cambiano-le-idee.html


Venerdì 20 maggio 2022, cioè ieri, sono tornata dopo tre anni d'assenza al Salone Internazionale del libro di Torino, tra l'altro come blogger accreditata proprio come ai "vecchi tempi". Un'attesa dolorosa perchè non mi sono mai persa un Salone, perchè ho un bisogno fisico di trovarmi in mezzo a quella folla che emana un'energia pazzesca, proprio come me, con un'amore smodato per i libri, per i loro contenuti ma anche per la loro fisicità. I motivi sappiamo quali sono ed è inutile rimarcate una situazione che è stata, che forse è, e che mi auguro non sarà proprio più, anche se io non sono molto fiduciosa riguardo al prossimo autunno, in fondo il governo, purtroppo, sarà sempre lo stesso e sappiamo bene che finito il covid, la guerra, salterà fuori qualcos'altro. Ma non voglio parlare di questo.

La situazione non ha giovato, oltre che alle PERSONE, anche all'economia e nell'economia si può inserire assolutamente anche il settore dell'editoria. 

Come ho trovato il Salone dopo così tanto tempo: apparentemente uguale, non troppe mascherine, io ammetto che ogni tanto la tiravo sù, non si sa mai e sono convinta che i cambiamenti vadano affrontati con estrema tranquillità; chi sente di dovere ancora indossarla un pochino ha tutto il diritto di farlo. Non ho trovato che le persone si guardassero in cagnesco come credevo, non l'ho avvertito nemmeno in occasione di una bellissima visita al Museo Egizio a fine aprile per festeggiare il compleanno di mia figlia e dove davvero eravamo stipati come sardine; cosa che purtroppo nonostante tutte le protezioni possibili avveniva durante quel periodo lì che non voglio chiamare con il nome che ha o ha  avuto o che avrà. Insomma a livello umano ho trovato questo salone davvero da pollice in sù. Ma allora, mi chiederete, perchè aleggia questa specie di dubbiosità in questo articolo? Non saprei spiegare con certezza ma girovagando tra gli stand ho percepito questa sorta di disconnessione, di delusione, di RESA. Non da parte del pubblico, lanciato come me in questa bella avventura che una volta era normale ma da parte di coloro che stavano dietro ai libri, che nemmeno ti guardavano e che non si sforzavano nel dirti quanto costava quel libro dopo che lo avevi preso in mano e perplessa non avevi trovato il prezzo; quasi come se fossero sicuri che "tanto non lo compra". Un pò triste come cosa. Vero è che gli invadenti c'erano, quelli che ti pigliano per la manica per trascinarti nel loro stand ma si sa l'erba cattiva non muore mai e non fa testo in questo caso... probabilmente questa gente ha una tale sensibilità che nemmeno si è accorta di cosa sia successo negli ultimi due anni e mezzo. RESA è il termine giusto, una palpabile RESA. Io non sono ottimista per natura ma se avessi una casa editrice lotterei come una leonessa sempre con il garbo dovuto nei confronti delle persone. 

Seconda e terza cosa che mi hanno non poco affranta. Seconda: Il PREZZO dei libri carissimo o aumentato a dismisura e alcune case editrici più POPOLARI (nel senso che hanno sempre venduto ottimi libri  a prezzi competitivissimi e gli anni scorsi avevano degli stand da mille ed una notte) ridotti al lumicino ad occupare insieme ad altre case editrici una piccola fetta di uno stand; parlo senza troppi peli sulla lingua della Newton Compton Editori per la quale mi è venuto da piangere nel vedere quattro libri in croce su una bancarella, casa editrice mito per noi divoratori di libri, non hanno aumentato i prezzi ma erano INVISIBILI; LA SPIGA piccolo editore con classici ad un prezzo davvero da urlo, La Spiga che era la prima che cercavo quando entravo al Salone: relegata sullo striscione di uno stand insieme ad almeno altre quindici case editrici ma di fatto non esistente tra i libri... tutto finito? oppure è la ritirata prima della grande battaglia che porterà alla vittoria? Non saprei, potrebbe essere ma non ho buone vibrazioni riguardo a questo. Terza: l'arrivo prepotente nemmeno di case editrici nuove ma di negozi, sì negozi che probabilmente lavorando sull'usato in questi anni si sono fatti potenti visto che la gente non aveva più i soldi (e ancora non ha credo) per acquistare libri nuovi e quindi al salone l'hanno fatta da padroni. Questo stand (nel padiglione uno), anzi multistand perchè ocupava il posto di almeno quattro enormi stand tipo Mondadori o Feltrinelli e di cui non faccio il nome (non ho voglia di finire citata ma a chi è stato o sarà al Salone in questi giorni non sfuggirà di sicuro). Pacchiani con tubi al neon sparati per aria proprio per rimarcare la loro supremazia, scaffali e scaffali di libri usati stipati all'inverosimile dove, pur desiderando acquistare qualcosa non sono riuscita perchè non c'era capo nè coda, un pò come dire: "ti vendo i libri a tre euro? Allora arrangiati e cerca quello che ti interessa". Questo non è il mio Salone del Libro, proprio no. Il vero Salone è tranquillità e meditazione è guardare in basso su un tavolo e non dovere stare con il naso per aria e salire su sgabelli per cercare dei libri, nonostante la calca, sì il vero Salone è, nel caos più totale, prendere comodamente in mano un libro e gustarselo, non mi piacciono questi qui nonostante io li nomini spesso nelle mie dirette di proposte di lettura, magari cambio idea e non li nomino più, non ho voglia di aiutare gente arrogante e arrampicatrice.

Una dolcissima e stupenda conferma invece è stato lo stand de LE EDIZIONI DEL BALDO (ora su internet si fanno chiamare PENSIERI BELLI) piccolo editore casalingo del nord est che produce libri di poesia, cucina, cd musicali e splendidi quaderni (che non mancano mai nei miei acquisti e che spesso hanno in copertina gatti o altri animali) calendari e gadget fatti con amore ed intelligenza; meno male almeno loro hanno resistito; forse qualche quaderno in meno ma uno stand corposo e bei sorrisi, nostri e loro. 

Numero spropositato di stand di libri per bambini nonostante la presenza del Bookstock Village, enorme, ma evidentemente è stata una tattica per "riempire dei vuoti", va bene così basta che ci siano libri, accessibili da vedere, sfogliare, godere.

Plauso all'organizzazione, code smaltite velocemente, entrate "privilegiate" accessibili senza girare come dei matti, servizi senza code kilometriche, ragazzi molto preparati e sorridenti nel caso di richiesta di info. BRAVI.

Adesso vi posto il video (collage di piccoli video fatti all'interno del Salone, intervallati da immagini) che ho ricavato ieri, ben poca cosa ma comunque un ricordo che vedrò con tenerezza nel caso "ci chiudano di nuovo" per qualche altro virus delle scimmie, dei babbuini o di qualche altro animale.

Perdonate l'amarezza ed un lieve sentore di malinconia, magari se ci sarà concesso, andrà meglio (come umore) alla prossima edizione. Vi abbraccio tutti, grazie.


Video sulla pagina Fb de QUELLA DONNA E' UNA LIBRAIA MANCATA ➡️ https://fb.watch/d8NCRA2u7G/


VIDEO SU YOUTUBE










ENRICA MERLO

per

MI MANCANO I FONDAMENTALI

21/05/2022